Incanto e disincanto
zoom
Incanto e disincanto

Incanto e disincanto
La forza delle idee
a cura di Antonio D’Amico

La mostra che inaugura la riapertura di Palazzo San Francesco è dedicata alla Forza delle idee di uomini dotati di grande senso civico che, nel corso dell’Ottocento, si prodigarono per creare a Domodossola un Museo capace di raccontare la storia, l’arte e le peculiarità naturalistiche dell’Ossola.

Nel 1869 Gian Giacomo Galletti istituisce una Fondazione che prende il suo nome; con le ingenti risorse messe a disposizione dal fondatore, nel 1881 la Fondazione acquista il Palazzo, oggi sede delle collezioni restaurate e riallestite.

Aprono il percorso i ritratti di Gian Giacomo Galletti che con fierezza mostra le onorificenze.

Si incontra, inoltre, la figura di Giacomo Pollini, un medico e filantropo ottocentesco, dotato di grande spirito patriottico, che dona ai musei una serie innumerevole di reperti e alla biblioteca molteplici volumi con incisioni di pregio, alcuni dei quali sono esposti.

Cuore della mostra è il focus dedicato alla figura di Francesco d’Assisi, titolare dell’antica chiesa medioevale.

Guercino, Tanzio da Varallo, Federico Barocci, Bartolomeo Passerotti, il francese Charles Mellin, Melchiorre Gherardini detto il Ceranino, Sebastiano Ricci e Bartolomé Esteban Murillo sono gli artisti protagonisti con opere che, in alcuni casi, vengono pubblicate qui per la prima volta.

Incanto e disincanto
ISBN:  978-88-6373-776-9
Pagine:  48 pagine riccamente illustrare
Formato:  17x24 cm
Anno:  2021
Note:  18 giugno/31 dicembre 2021 Musei Civici Gian Giacomo Galletti Domodossola Catalogo della mostra

Titolo  
Incanto e disincanto
€    12,00